Centraggio e Staffaggio a regola d’arte, per lastre di vetro, a bordo delle macchine a controllo numerico: la risposta è Vuototecnica!

0
1186

Nell’industria di lavorazione del vetro e in tutti i casi in cui si debbano staffare le lastre di questo fragile materiale, come nel settore delle macchine CNC, sono molti i fattori da considerare.

Vuototecnica, forte di diversi anni di esperienza in collaborazione con industrie del settore, progetta e produce supporti con perno di riscontro a scomparsa per consentire un rapido centraggio del carico da staffare con le ventose al piano di lavoro.

Questi supporti, in alluminio anodizzato, sono dotati di serie di un raccordo rapido per il collegamento al vuoto, cosicché quando il vuoto viene azionato, il perno di riscontro di materiale plastico rientra in sede e lì rimane finché non viene nuovamente fatto fuoriuscire grazie a una molla in acciaio inox.

Potete costatare il funzionamento di questi dispositivi nel video, in abbinato ad alcune ventose con otturatore a sfera e supporto autobloccante.

Le ventose in questione sono veri e propri sistemi di staffaggio, ideali per il trattenimento in depressione del vetro o del marmo liscio, in quanto dotate di uno speciale tappetino plastico antiscivolo che rende la tenuta tangenziale del vetro, ancora più sicura.

Hanno la caratteristica di creare il vuoto solo quando il carico da trattenere va ad azionare la sfera di tenuta dell’otturatore e sono costituite da un robusto supporto d’alluminio con ampia superficie alla base, delimitata da una guarnizione. Ciò consente un sicuro fissaggio al piano di lavoro.

Queste ventose sono disponibili in diverse dimensioni e forme e possono essere modificate in base alle esigenze dei clienti.

Per conoscere le caratteristiche tecniche e richiedere maggiori informazioni, contattate lo staff Vuototecnica sul sito www.vuototecnica.net

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.