Nuove elettrovalvole a due vie a comando diretto, serie EGN. Il binomio perfetto di velocità e alta capacità volumetrica d’aspirazione

0
124

Il mondo delle valvole Vuototecnica si amplia dando il benvenuto alla nuova serie EGN.

Queste valvole, a comando diretto, a due posizioni, sono perfette in tutti i casi in cui l’aspirazione debba essere comandata separatamente dall’immissione d’aria nel circuito, come avviene ad esempio per degasificatori, autoclavi e termosaldatrici sottovuoto.

I materiali sono robusti e di qualità: il corpo è infatti realizzato dal pieno dell’alluminio.

Una differenza sostanziale rispetto ai competitor, che in genere offrono valvole realizzate da pressofusione.

Si tratta di una scelta costruttiva che da anni Vuototecnica applica a tutte le elettrovalvole e che assicura la totale assenza di micro cricche del corpo valvola, spesso presenti nei processi produttivi di corpi pressofusi.

Una soluzione costruttiva, quella scelta da Vuototecnica, che assicura il raggiungimento ed il mantenimento di pressioni di esercizio residue pari a 0,5mbar.

Le valvole EGN funzionano sul differenziale di pressione esistente tra la pompa o il generatore di vuoto e la pressione dell’aria aspirata, e convogliando questa “pressione differenziale” al servocomando, tramite l’attuatore, si comanda l’otturatore, senza bisogno di aria compressa o molle. Questo garantisce una velocità di commutazione molto elevata a tutto favore di alti cicli lavorativi, negli impianti di svuotamento.

Non c’è neanche un confronto nel rapportarle alle valvole a sfera attuate pneumaticamente, molto diffuse sul mercato nei processi di svuotamento. I tempi di attuazione delle valvole EGN Vuototecnica sono pari alla metà di quelli delle valvole più utilizzate!

La bobina elettrica è standard, interamente plastificata in resina sintetica, esecuzione stagna, e orientabile di 360°. Il connettore è orientabile di 180° sulla bobina e può essere fornito, su richiesta, con Led luminoso, con circuito antidisturbo e/o con protezioni contro le sovratensioni e l’inversione di polarità.

Infine, si sa che la scelta dell’elettrovalvola va sempre fatta in funzione della portata e della connessione d’aspirazione della pompa o del generatore di vuoto. Due sono le taglie disponibili attualmente, da 1”1/2 e 2”gas, entrambe con alta capacità volumetrica di aspirazione (230 e 490 mc/h di flusso di portata d’aspirazione) e perciò perfette in applicazioni di svuotamento rapido, ad esempio nei processi di confezionamento sottovuoto.

Sono fornibili in versione Normalmente Aperta o Normalmente Chiusa (NO-NC) così da garantire al cliente finale la flessibilità operativa.

Per saperne di più, è possibile scaricare la scheda tecnica sul sito www.vuototecnica.net.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.