Tutto a bordo di un robot ABB: minimi ingombri massime prestazioni

0
115

Vuototecnica offre ormai da anni diverse opzioni di presa per affrontare la pallettizzazione e la depallettizzazione robotizzata: singoli prodotti (ventose, generatori di vuoto, valvole, ecc.) o pacchetti completi per la generazione, la gestione del vuoto e la presa.

Nel video, vedete al lavoro un robot ABB per la pallettizzazione di contenitori di plastica.

Il cliente ha richiesto agli ingegneri Vuototecnica di implementarne le capacità.

A bordo della pinza del robot, in pochissimo spazio e in maniera molto semplice, sono state così montate le ventose 01 60 10, i portaventose 03 60 10 e la pompa pneaumatica PA 100. Tutto a marchio Vuototecnica.

Le pompe PA sono l’ideale per portata e grado di vuoto per questa e altri tipi di applicazione, hanno un minimo ingombro, non producono calore né cariche elettrostatiche (caratteristiche molto utili soprattutto in alcuni settori industriali).

Inoltre, permettono di risparmiare fino al 40% di aria compressa, presentano l’80% in meno di rumorosità (60-65dB), consentono un vantaggioso rapporto fra la quantità d’aria consumata e quella aspirata (o soffiata).

È possibile ordinarle in diverse dimensioni e peso; anche molto piccole, come avrete intuito dal video, per poterle installare direttamente a bordo macchina.

Infine, non bisogna pensare troppo alla manutenzione, basta infatti una periodica pulizia dei filtri.

Tutto il processo e i tempi di presa e rilascio vengono gestiti grazie a un’elettrovalvola per aria compressa che alimenta la pompa pneumatica in maniera alternata.

Le ventose Vuototecnica, invece, sono disponibili in diverse mescole e grandezze, in base al tipo di oggetti da movimentare.

Se volete sapere qual è l’opzione di pallettizzazione più adatta a voi, contattate i progettisti Vuototecnica su www.vuototecnica.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.