Octopus PJ, sinonimo di flessibilità: svuotare sacchi di prodotti sfusi

0
1774

I piani di presa a depressione Octopus PJ hanno un’estrema flessibilità operativa e nel corso dei mesi vi abbiamo illustrato qui sul blog alcune delle applicazioni più gettonate, tra cui la presa di sacchetti di prodotti liquidi o sfusi; e abbiamo anche sottolineato un grande vantaggio: grazie alla delicatezza dell’operazione Octopus non rompe le confezioni, pur eseguendo il lavoro in maniera veloce e sicura.

A meno che non glielo richiediate. Cosa intendiamo?

In questo video potete vedere Octopus PJ in una versione inedita. Qui la testa Octopus preleva il sacco pieno di prodotto dal pallet e lo comprime su un tagliente in modo da aprire la confezione e depositare in un contenitore la polvere in esso contenuta.

Il sacco vuoto viene poi trattenuto e rilasciato nell’apposita area, con estrema facilità.

Il generatore di vuoto, qui posto sulla testa dell’Octopus, viene alimentato pneumaticamente dalle canalizzazioni pneumatiche standard del robot. Come vedete la mano di presa è molto razionale e compatta. La deformazione del sacchetto è pressoché nulla e la perdita di vuoto al minimo. La forza di sollevamento è calcolata considerando un livello di vuoto di almeno -75 Kpa.

Resta poi massima la personalizzazione del prodotto. Le piastre sono in alluminio anodizzato e potete sostituirle all’occorrenza con altre di diverse dimensioni e conformazioni, in maniera semplicissima.

Volete replicare l’applicazione o provarne una nuova? Contattate il nostro staff per personalizzare il prodotto in base alle vostre esigenze.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.