Tenuta di vuoto perfetta e velocità di svuotamento, nei processi di “vacuum bagging” per materiali compositi

0
3893

4_001

I sacchi di pressatura sottovuoto per i prodotti in fibre composite, richiedono valvole d’aspirazione sicure e di facile applicazione.

Vuototecnica ha progettato le sue senza tralasciare alcun dettaglio. Le valvole serie VSS sono costituite da un distributore d’acciaio, che va inserito all’interno del sacco, dotato di una sede a camme in grado di ricevere l’innesto rapido di collegamento al vuoto.

L’innesto è in alluminio anodizzato e zigrinato, molto pratico da collegare al distributore, semplicemente ruotandolo sul proprio asse di 90 gradi dopo averlo inserito.

Tra l’innesto, il distributore e il sacco di pressatura si inserisce inoltre una guarnizione in silicone che garantisce la perfetta tenuta del vuoto anche in contesti di autoclave in temperatura.

Sui filetti femmina da 3/8” o ½”gas delle valvole VSS è possibile montare valvole manuali a due vie, raccordi a innesto rapido o raccordi per tubi flessibili. Ciò garantisce la massima flessibilità di utilizzo ma a anche il massimo flusso di portata d’aspirazione.

È proprio la maggiorata sezione d’aspirazione delle valvole VSS Vuototecnica che le differenzia, nelle performance di svuotamento, da valvole similari rintracciabili nel settore del vacuum bagging per fibre composite.

Sono due le versioni disponibili di queste valvole (VSS 3/8” e VSS1/2”) ma Vuototecnica può personalizzare il prodotto alle esigenze di ogni produttore.

Visitate il sito www.vuototecnica.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.