Octopus e l’area test Vuototecnica

0
130

Octopus è un End-Of-Arm Tooling (EOAT) tra i più apprezzati in diversi settori industriali per via della sua flessibilità operativa.

Grazie a Octopus, come vedete bene anche in questo video, non è più necessario equipaggiare ogni robot con una mano di presa diversa, perché il sistema di presa a depressione può fare più lavori con la stessa piastra: alzare scatole di cartone, oppure piccole scatoline che occupano pochissimo spazio sul piano aspirante. Volendo potrebbe persino movimentare i pallet in legno in uno scenario di pallettizzazione industriale.

Il filmato che vedete però non è girato nelle aziende clienti, ma nella sede di Vuototecnica, in particolare nell’area di test dedicata alla valutazione della fattibilità applicativa dei prodotti. Un valore aggiunto inestimabile per gli interlocutori di Vuototecnica, che così sono in grado di considerare in prima battuta diversi aspetti tecnici della commessa.

E del resto Octopus non delude mai: velocizza il lavoro perché non prevede cambi né frequenti manutenzioni, permette una precisione e un adattamento senza pari a tutti gli item, di ogni forma e dimensione, è facilmente integrabile con ogni tipo di robot ed è tutto smontabile e ispezionabile, anche da personale non esperto.

Gli Octopus sono inoltre dotati di connessioni supplementari per gli strumenti di controllo e il controsoffio con aria compressa, per scaricare più velocemente quanto sollevato.

Per conoscere le soluzioni più adatte e prenotare il vostro spazio nell’area di test Vuototecnica, trovate i contatti su www.vuototecnica.net.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.