Vuototecnica: alleata delle case automobilistiche

0
2006

Automotive-Industry

Le case automobilistiche sanno che la fase di produzione e assemblaggio delle automobili è importantissima per avere un prodotto di qualità. Ed è per questo che negli ultimi anni sono sempre più diffusi in rete piccoli video che riprendono il lavoro degli operai specializzati all’interno delle aziende per pubblicizzare le prestazioni delle auto. L’equazione è presto fatta: la cura del prodotto in linea di produzione corrisponde a una vettura di ottima fattura.
giunti-posizionabiliLa manipolazione robotizzata delle lamiere, dei vetri e dei particolari di plastica delle auto fa parte di questo processo di qualità in cui Vuototecnica si inserisce ormai da diversi anni in collaborazione con i reparti di engineering delle migliori case automobilistiche.
Si inizia con soluzioni appositamente progettate per la presa e la movimentazione di superfici curve o sagomate come le carrozzerie o particolari plastici stampati da prelevare dalle presse.
giunti a snodo posizionabili Vuototecnica (GSV e GSVF), in alluminio anodizzato, hanno una grande flessibilità per questi compiti: consentono infatti di ruotare la ventosa installata su di essi di 360 gradi e di inclinarla sul proprio asse fino a 35 gradi per bloccarla correttamente rispetto alla superficie di presa dell’oggetto da prendere, garantendo, allo stesso tempo, l’aspirazione attraverso lo snodo e una tenuta perfetta.
maxigrip2Questi giunti sono consigliati sulle pinze di presa insieme alle maxigrip cups, ventose che hanno una presa impareggiabile su lastre metalliche e vetri a contatto con oli, grassi e benzine. I liquidi vengono drenati e il labbro di presa è in grado di adattarsi a ogni superificie. Il tutto senza lasciare segni. Le ventose per il settore automotive possono essere anche prodotte in mescola BENZ, resistente al cloro che solitamente si trova negli oli per l’imbutitura e lo stampaggio delle lamiere. Per la generazione del vuoto, Vuototecnica ha infine pensato a un dispositivo che può essere montato direttamente sui robot, anche i più piccoli e flessibili.
8_061Si chiama AVG (Automotive Vacuum Generator) ed è dotato di eiettore singolo stadio che permette maggiore rapidità nella generazione del vuoto a parità di portata con i generatori a eiettori multi-stadio. La presa diventa in questo modo istantanea.  Considerate che rispetto ai generatori tradizionali permette un risparmio energetico d’aria del 40%. Di serie viene infatti montato un vacuostato pneumatico in grado di interrompere l’alimentazione raggiunto il valore massimo di vuoto prestabilito per poi ripristinarla solo quando il valore scende al di sotto della soglia minima.
La novità più rilevante è che anche in totale assenza di energia elettrica, il dispositivo può operare in questo modo, importantissimo quando si lavora su linee robotizzate che possono incorrere a improvvisi fermi o blackout. Così si risparmia e non si perdono lamiere e vetri in catena di montaggio. AVG può essere anche equipaggiato con un silenziatore di scarico free flow serie SSX.
Per scoprire le nostre soluzioni per l’industria automotive, visita il sito www.vuototecnica.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.