L’ultima tendenza delle soluzioni abitative di lusso è la presenza di piccoli ascensori privati a vuoto pneumatico, vuoi per ragioni di comodità, vuoi per ragioni di salute.

Questi ascensori, oltre a essere di design, hanno diversi vantaggi.

Richiedono prima di tutto un’installazione veloce e senza scavi, non prevedono gradini perché vengono posizionati direttamente sul pavimento, occupano poco spazio e, se dotati di una tecnologia pneumatica di un certo livello, permettono una manutenzione e un consumo minimi.

Il loro ingombro li rende l’ideale anche per yacht e barche e hanno un basso impatto ambientale, in quanto non richiedono lubrificazione e quindi grassi o oli.

A vedere questi mini-ascensori viene subito da pensare ad alcuni film di fantascienza: tubi trasparenti che trasportano persone come se nulla fosse. E invece, grazie alla tecnologia del vuoto, è oggi realtà.

L’elevatore è formato in genere da un cilindro esterno e da un cilindro coassiale interno (cabina) che sale o scende grazie a un sistema di aspirazione e regolazione del flusso di aria.

Il funzionamento si basa sulla forza ascensionale generata dalla differenza tra la pressione sopra la cabina e quella in cabina (atmosferica) esterna e interna.

La depressione richiesta viene creata da turbine di aspirazione sistemate sulla sommità del cilindro o in un’altra zona, in base alle necessità di installazione.

Vuototecnica da più di 40 anni progetta soluzioni per la creazione e la gestione del vuoto e contribuisce a rendere la fantascienza realtà.

Per saperne di più: www.vuototecnica.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.