Eiettori 150210 di Vuototecnica: basta intasamenti!

0
883

Nella formatura automatizzata di scatole di cartone, si crea sempre molta polvere all’interno delle macchine.

Da utilizzatori finali, saprete benissimo cosa vuol dire ritrovarsi periodicamente con gli eiettori intasati a causa di questa incombenza: continui fermo macchina per la pulizia e la manutenzione e conseguenti perdite di tempo e denaro.

Nel video vedete in azione gli eiettori 150210 di Vuototecnica, con espulsore integrato, in grado di risolvere i principali problemi derivanti dall’utilizzo di macchine incartonatrici, compreso l’intasamento.

Come potete notare, un cliente ha sostituito gli eiettori già montati di serie sulla macchina con quelli più performanti di Vuototecnica.

Fin da subito si sono visti i vantaggi. Prima di tutto per quanto riguarda la pulizia del circuito d’aspirazione (il contro-soffio automatico integrato degli eiettori Vuototecnica basterebbe a convincere gli scettici).

In secondo luogo, perché le ventose hanno dimostrato una maggiore reattività di presa e rilascio e una maggior durata nel tempo. Il contro-soffio evita infatti che il cartone strisci sul labbro delle ventose, rovinandolo.

Gli eiettori 150210 che vedete nel video inoltre sono stati dotati di silenziatori di scarico Free Flow SSX1/4” gas Vuototecnica, dall’alto potere insonorizzante e capaci di risolvere del tutto il rischio d’intasamento dei silenziatori per aria compressa (generalmente chiusi) presenti sul mercato e spesso montati sui venturimetri delle macchine incartonatrici.

La polvere di cartone e l’eventuale condensa dell’aria compressa d’alimentazione sono due elementi che insieme formano una sorta di tappo sugli scarichi dei silenziatori per aria compressa generalmente chiusi.

Gli SSX Vuototecnica, invece, offrono sempre un passaggio libero dell’aria e uno sfogo alle polveri aspirate e alle nebulizzazioni dell’aria.

Provare per credere: www.vuototecnica.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.